Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AGRICOLO DELLA SARDEGNA
sardegnaagricoltura  ›  pubblicazioni  ›  studi e ricerche  ›  valorizzazione mandorlo per produzione dolci tipici

Valorizzazione mandorlo per produzione dolci tipici

Mandorle
Progetto "Valorizzazione del germoplasma sardo di mandorlo per la produzione di dolci tipici"
Agenzia Agris Sardegna

La superficie mandorlicola della Sardegna è di circa 1.500 ettari (dati del censimento del 2010), prevalentemente presente nelle aree della Marmilla, Sarcidano, Gerrei, Trexenta, Parteolla, Sarrabus e Ogliastra. La valorizzazione del nostro patrimonio varietale, inserendolo nella filiera dei dolci tipici della nostra isola, potrebbe contribuire ad un rilancio di questo settore in Sardegna. Il progetto si propone di agire su due aspetti della filiera: quello della valorizzazione della mandorlicoltura sarda e quello del prodotto finito dolce attraverso l’ottenimento di risultati direttamente trasferibili alle industrie locali sulla realizzazione e caratterizzazione di dolci tipici a base di pasta di mandorle ottenuti da cultivar sarde già da tempo caratterizzate agronomicamente e geneticamente da Agris Sardegna. I dolci tipici prodotti a partire da varietà sarde di mandorlo verranno poi messi a confronto con quelli ottenuti a partire da mandorle di varietà nazionali ed internazionali.

L’obiettivo del progetto verrà raggiunto attraverso le seguenti attività tecnico-scientifiche: • Scelta delle varietà locali più interessanti di cui testare l’attitudine alla trasformazione in dolci tipici • Analisi chimico-fisica delle mandorle delle varietà oggetto di studio e analisi sensoriale delle mandorle e dei dolci prodotti • Studio dell’idoneità della mandorla sarda alla produzione di dolci • Prove di produzione in azienda, analisi dei prodotti e stima della shelf life dei prodotti ottenuti. Ulteriori attività saranno legate alla disseminazione e valorizzazione dei risultati. Il progetto avrà la durata di 30 mesi e le attività verranno svolte nei campi sperimentali e nei laboratori di Agris, nei laboratori di Porto Conte Ricerche e presso le aziende agricole e le industrie dolciarie coinvolte nel cluster.

Al progetto hanno aderito, inizialmente, 10 imprese: 6 mandorlicoltori e 4 produttori di dolci tipici, ma trattandosi di un progetto Cluster che sposa il principio “delle porte aperte” nei primi 6 mesi del progetto hanno aderito anche altre, tant’è che attualmente il progetto coinvolge 12 imprese.
I risultati del progetto saranno in sintesi i seguenti: 1. Individuazione della varietà autoctona di mandorlo ottimale per la produzione di dolci tipici. 2. Incremento del panel dei prodotti “Made in Sardinia”. 3. Trasferimento del know-how alle imprese. 4. Rilancio del settore mandorlicolo isolano.

AZIENDE COINVOLTE:
• HIVU – Lavorazione e confezionamento mandorle, Oliena
• Marco Massaiu Azienda Agricola, Oliena
• Paola Spina, Villamassargia
• Campidano Finest, Villasor
• Azienda Agricola Prisca, San Sperate
• Biscottificio Corronca, San Sperate
• Esca Dolciaria di Esca, Dorgali
• Vita Verde S.S. vivai piante, Orosei
• Mendula SNC di L. Deias e M.R. Manca
• Cannas Vincenzo azienda mandorlicola
• Gavina Delogu dolci tipici sardi
• Antico dolce selargino

Responsabile Scientifico del progetto: Dott.ssa Daniela Satta


31.10.2018