Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AGRICOLO DELLA SARDEGNA
sardegnaagricoltura  ›  argomenti  ›  pesca e itticoltura  ›  contributi per l’arresto definitivo dell’attività...

Contributi per l’arresto definitivo dell’attività di pesca

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 ottobre 2008, il Decreto attuativo del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali per l’arresto definitivo dell’attività di pesca mediante demolizione del peschereccio. Il provvedimento fa riferimento al Fondo europeo per la pesca (FEP), reg. (CE) 1198/2006.

La domanda di ammissione al premio di arresto definitivo, redatta in carta semplice dal proprietario dell’unità, deve essere presentata all'Ufficio Marittimo di iscrizione della nave, entro 60 giorni decorrenti dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Copia della domanda, recante il timbro di ricezione dell’ Ufficio Marittimo, deve essere trasmessa, a cura degli interessati, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno presso:
Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali
Dipartimento delle Politiche europee e internazionali
Direzione Generale della pesca marittima
via dell’Arte 16, 00144 Roma

Possono presentare domanda:
- Le imbarcazioni da pesca iscritte nel Registro Comunitario nonché in uno dei Compartimenti marittimi ricadenti in una delle GSA di cui al Programma operativo (la Sardegna ricade nella zona GSA 11).
- Le imbarcazione da pesca devono aver effettuato almeno 75 giorni di pesca in ciascuno dei due periodi di dodici mesi precedenti la data di presentazione della domanda.
- Le imbarcazioni da pesca devono avere età pari o superiore a dieci anni, calcolati ai sensi dell’articolo 6 del Regolamento (CEE) n. 2930/1986 del Consiglio, del 22 settembre 1986 e successive modifiche.
- Le navi per le quali e' richiesto il premio di arresto definitivo devono essere in possesso del titolo abilitativo all’esercizio dell’attività di pesca in corso di validità.

Consulta le pagine
Sito web del ministero delle politiche adricole alimentari e forestali
Decreto dell'8 agosto 2008 nel sito della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana