Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AGRICOLO DELLA SARDEGNA
sardegnaagricoltura  ›  argomenti  ›  prodotti tipici e...  ›  vini e denominazioni  ›  doc  ›  girò

Girò

Vitigno di pregio e grande potenzialità per la produzione di vini da dessert di particolare finezza ed eleganza. Introdotto nel Campidano di Cagliari durante la dominazione spagnola, la sua coltivazione è attualmente limitata a piccolissime aree situate per lo più nel sud dell’isola. La Denominazione d’Origine Controllata del vino Girò di Cagliari nasce nel 1972. La produzione di questo delizioso vino rosso dolce conobbe in passato un periodo di grande notorietà, riconosciuto e premiato in diverse mostre nazionali ed internazionali, è uno dei pochi e unici vini liquorosi in Italia che possono affiancarsi ai grandi e ben noti vini spagnoli quali Porto e Madera.

Si presenta con un intenso rosso rubino dai bagliori aranciati ed eleganti profumi che ricordano confettura di ciliegie, caramello e cotognata; in bocca è consistente e vellutato, equilibrato e fine per dolcezza e calda suadenza.

Doc girò di Cagliari


Zona di produzione
Tutti i comuni della provincia di Cagliari e alcuni della provincia di Oristano.

Rese
max 120 q.li in uva/ettaro
max. 60% in vino

Tipologia e grado alcolico
Girò di Cagliari 13,50%
Girò di Cagliari "liquoroso" 17,50%
Girò di Cagliari "liquoroso riserva" 17,50%

Invecchiamento
almeno due anni, di cui uno in botti di rovere o di castagno, per la tipologia "liquoroso riserva".


Disciplinari
Disciplinare di produzione Doc Girò di Cagliari

Pubblicazioni
Vini di Sardegna
L’agroalimentare a marchio di qualità - Vini di Sardegna

Pagina aggiornata il 26 marzo 2013