Logo Sardegna Agricoltura


Misure contro la diffusione del Cinipide del castagno
L'Assessorato dell’Agricoltura e riforma agro-pastorale informa i vivaisti e i commercianti di vegetali di castagno che, in seguito alla comparsa e diffusione del Cinipide del castagno, i territori comunali di Aritzo, Belvì e Tonara sono dichiarati "zona d’insediamento" ed e è vietato lo spostamento dei vegetali di castagno al di fuori o all'interno della zona d’insediamento.

L'Assessorato dell’Agricoltura e riforma agro-pastorale informa i vivaisti e i commercianti di vegetali di castagno che, in seguito alla comparsa e diffusione del Cinipide del castagno Dryocosmus kuriphilus Yasumatsu e ai sopralluoghi effettuati dai tecnici del Servizio Fitosanitario Regionale, il Servizio Produzioni in sintonia con il Decreto 30 ottobre 2007 del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha stabilito:
- che i territori comunali di Aritzo,Belvì e Tonara sono dichiarati "zona d’insediamento" nella quale ormai la diffusione dell’organismo nocivo è tale che non si ritiene più possibile la sua eradicazione.
- è vietato lo spostamento a chiunque dei vegetali di castagno al di fuori o all'interno della zona d’insediamento.

Consulta le pagine
Documenti nel sito principale della Regione Sardegna
Diffusione del Cinipide del castagno nei territori di Arzana, Lanusei e Desulo

Approfondimenti nel sito web SardegnaForeste
Individuato un nuovo parassita del castagno
Scheda descrittiva del Castagno
Scheda del Cinipide del castagno[file .pdf]

Ultimo aggiornamento: 27.06.08

© 2019 Regione Autonoma della Sardegna