Logo Sardegna Agricoltura


Monica di Sardegna DOC
Uve provenienti dal vitigno di Monica per almeno l’85%. Zona produzione delle uve: intero territorio regionale

La denominazione di origine controllata "Monica di Sardegna" è riservata ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione approvato con DPR 01.09.1972 (ultima modifica DM 07.03.2014)

Link al disciplinare [file .pdf]

SINTESI DISCIPLINARE:

Base ampelografica
Uve provenienti dal vitigno di Monica per almeno l’85%.

Zona produzione delle uve
Intero territorio regionale

Tipologie e caratteristiche

Monica di Sardegna
- colore: rosso rubino, tendente all'amaranto con l'invecchiamento;
- titolo alcolometrico volumico minimo: effettivo 11%, naturale 10,5 %;
- resa uve/vino: max 70%;
- resa uva/ettaro: 150 q;
- immissione al consumo: dopo 31 marzo successivo a vendemmia.

Monica di Sardegna superiore
- colore: rosso rubino, tendente all'amaranto con l'invecchiamento;
- titolo alcolometrico volumico minimo: effettivo 12,5 %, naturale 12 %;
- resa uve/vino: max 70%;
- resa uva/ettaro: 150 q;
- immissione al consumo: dopo 1 settembre successivo a vendemmia.

Monica di Sardegna frizzante
- colore: rosso rubino;
- titolo alcolometrico volumico minimo: effettivo 11 %; naturale 10,5 %
- resa uve/vino: max 70%;
- resa uva/ettaro: 150 q;
- immissione al consumo: dopo 31 marzo successivo a vendemmia.

Struttura di controllo
ValorItalia S.r.l
Via Piave 24 – 00187 Roma
Tel 06.45437975 – Fax 06.45438908; 06.44249965
E-mail: info@valoritalia.it

Consorzio di tutela
Consorzio di tutela Vini di Cagliari
c/o CCIAA di Cagliari - Largo Carlo Felice, 72 - 09124 - CAGLIARI
PEC: ctvcagliari@pec.it

Documenti correlati
Disciplinare di produzione Monica Doc di Sardegna [file .pdf]
Mappa delle aree di produzione Monica Doc di Sardegna [file .pdf]

Consulta le pagine
Il vitigno Monica

Pagina aggiornata il 6 aprile 2020

Ultimo aggiornamento: 04.01.08

© 2022 Regione Autonoma della Sardegna