Logo Sardegna Agricoltura


Giarab
Una razza ottenuta dall’incrocio, selezione e meticciamento di riproduttori purosangue arabo, con femmine di razza della Giara o Giarab o di popolazioni consimili, che abbia almeno il 25% di sangue Giara.

Il Giarab è il prodotto dell’incrocio, selezione e meticciamento di riproduttori purosangue arabo, con femmine di razza della Giara o Giarab o di popolazioni consimili, che abbia almeno il 25% di sangue Giara.

Standard di razza

Area di origine: Sardegna
Attitudine: sella, con attitudine agli sport equestri, alla corsa, al tempo libero ed all’endurance.

Caratteri tipici:
Mantello: baio, sauro, grigio

Conformazione
- testa: leggera, quadrata, a profilo rettilineo, ben attaccata; molto mobile ed espressiva
orecchie: piccole e mobili
collo: muscoloso
spalla: di giusta lunghezza ed obliquità
dorso: corretto
lombi: corti e muscolosi
coda: ricca di crini e ben portata
arti: solidi
articolazioni: forti ed asciutte
tendini: ben distaccati e netti
pastoie: corte e di giusta inclinazione
andature: poco ampie, energiche e sicure
appiombi: regolari
piede: proporzionato con unghia di ottima qualità piccolo e forte

- temperamento: equilibrato
- altre caratteristiche: naturale rusticità
- difetti: eccessiva nevrilità, testa pesante, collo carico, spalla corta e dritta, groppa corta e cadente, presenza di tare; tutte le anomalie di riconosciuta base ereditaria

Dati biometrici a 30 mesi
- altezza al garrese
maschi 107 - 148 cm
femmine107 - 148 cm

Il Cavallino della Giara, base genetica del “pony Giarab” è da tempo considerato una reliquia genetica a grave rischio di estinzione. Una delle soluzioni individuate dall’Istituto Incremento Ippico per la salvaguardia e valorizzazione della razza, è stata l’impiego della stessa come base genetica da incrocio ove i caratteri miglioratori dei razzatori arabi, prescelti tra quelli in possesso delle migliori performance e con altezza al garrese al limite inferiore della razza, potessero interagire al fine di ottenere un pony di grande pregio: il Giarab. Da questo incrocio derivano soggetti in cui si ritrovano idealmente compenetrate le caratteristiche ricercate dai minicavalieri di tutto il mondo: la distinzione, la velocità e il fondo dei progenitori arabi, unitamente alla grande rusticità, resistenza, economia di allevamento, agilità di azione e maneggevolezza degli ascendenti indigeni.

Il Giarab è cavallo distinto da sella di ridotta statura e perciò adatto ai giovani cavalieri, con attitudine agli sport equestri, alla corsa, al tempo libero e all’endurance. L’uso del pony quale mezzo di divulgazione degli sport equestri tra i giovani ha dilatato enormemente la richiesta mercantile di questo vivace partner. L’Istituto ha predisposto sin dal 1980 i piani sperimentali per la produzione del pony Giarab, in tal modo è stato valorizzato zooeconomicamente il cavallino della Giara, prezioso esemplare faunistico ancora vivente allo stato selvatico nella nicchia ecologica dell’altopiano omonimo. Nell’ultimo decennio, pur se non in maniera massiva, il Pony Giarab è stato impiegato nelle più svariate discipline distinguendosi per vivacità e capacità di apprendimento correlate straordinarie doti fisico atletiche e di resistenza.

Si definisce Giarab un pony compreso fra i 1,07 m e 1, 48 m, avente le seguenti caratteristiche:
- accertata origine;
- distinzione nel tipo, corretela di forme, buon carattere, buona maneggevolezza, buon fondo;
- conformazione generale armonica, buoni diametri, buone andature energiche ed elastiche, buone attitudini al superamento degli ostacoli. Un cavallo nel complesso che pur nelel dimensioni ridotte, sia idoneo a fornire quelle prestazioni genericamente richieste dagli sport equestri a mini cavalieri.

I soggetti in possesso dei requisiti previsti al regolamento del libro di selezione del Giarab saranno iscritti al libro di selezione.

Ultimo aggiornamento: 23.05.07

© 2019 Regione Autonoma della Sardegna