Logo Sardegna Agricoltura


Approvata legge su promozione qualità prodotti sardi
L'assessore Prato: "Una conquista per il nostro comparto". È un provvedimento epocale che disciplinerà il settore a tutto vantaggio delle nostre produzioni ed è il primo passo normativo verso la multifunzionalità".

CAGLIARI, 12 GENNAIO 2010 - "Questa legge è una conquista per la nostra agricoltura, e assume ancora più valore perché approvata a grande maggioranza. Quando è passata nelle due Commissioni Quinta e Sesta in seduta congiunta l’ho definita, non a caso, "no-partisan". È un provvedimento epocale che disciplinerà il settore a tutto vantaggio delle nostre produzioni ed è il primo passo normativo verso la multifunzionalità".

È il commento dell’assessore regionale dell’Agricoltura, Andrea Prato, dopo l’approvazione all'unanimità nel pomeriggio in Consiglio del testo unificato sulla promozione della qualità dei prodotti della Sardegna, della concorrenza e della tutela ambientale.

"È una legge – spiega l’assessore - che finalmente metterà ordine al fenomeno degli agriturismo, una opportunità per la nostra economia rurale che in passato ha comportato però diversi problemi. Questo provvedimento ha tra i suoi obiettivi controlli e vincoli più stringenti per l'approvvigionamento delle strutture agrituristiche, perché non deve più accadere che vengano serviti alimenti e prodotti spacciati per sardi quando di sardo non c’è nulla. E non deve più esserci la commistione tra agriturismo e di ristorazione classica che abbiamo conosciuto".

"Ma quella approvata oggi è anche e soprattutto una legge di educazione alimentare e di orientamento ai consumi, che avrà i suoi effetti pure nella ristorazione delle mense, nella distribuzione e nei supermercati di prossimità, quelli che troviamo sotto casa. È una norma che anche a livello nazionale sono sicuro farà scuola", conclude Prato.

Ultimo aggiornamento: 13.01.10

© 2023 Regione Autonoma della Sardegna